• News Immagine Anteprima
  • Home
  • In evidenza
  • 28/06/2021 - A2A Energia Spa vince l’asta nel Veneto per la fornitura di elettricità alle imprese che utilizzano il “Servizio a Tutele Graduali”

16/06/2021 - Fornitura di energia elettrica. Dal 01/07/2021 le aziende fornite con il “Servizio a Tutele Graduali” passano automaticamente in fornitura con nuovi esercenti

Il percorso verso la definitiva liberalizzazione del mercato elettrico è ormai in fase avanzata. Dopo due decenni da quando è stata avviata la liberalizzazione a partire dai grandi consumatori, e successivamente quella di tutti i soggetti con forniture in media tensione e quelle del gas (imprese), dal 01/01/2021 anche per le piccole imprese titolari di punti di prelievo in Bassa Tensione e per le microimprese con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW, è cessato il mercato di maggior tutela.

Pertanto i soggetti con le caratteristiche sopra citate, dal 01/01/2021 al 30/06/2021 sono stati spostati di default nel servizio a tutele graduali provvisoriamente svolto dall’esercente la maggior tutela (il precedente fornitore nel mercato tutelato – in gran parte del Paese “Servizio Elettrico Nazionale”), con tariffe diverse nella impostazione, rispetto a quelle precedenti.

Sempre le piccole imprese e le microimprese con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW dal mese di luglio 2021, passano automaticamente e in via definitiva nel “Servizio a Tutele graduali a regime” con fornitura di energia elettrica gestita dal fornitore che ha vinto l’asta per l’affidamento di tale fornitura. Anche in questo caso l’impostazione delle tariffe che verranno applicate dal 01/07/2021 cambia rispetto al passato.

Il fornitore che ha vinto la procedura concorsuale (asta) gestirà per tre anni la fornitura delle aziende con il “servizio a regime”, ma rimane nella facoltà del cliente la possibilità di cambiare il fornitore quando vuole.

Chi dal 1° luglio 2021 passa in automatico nel “servizio a Tutele Graduali a regime”

Tutte le piccole imprese (numero di dipendenti tra 10 e 50 e/o fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di euro) titolari di punti di prelievo in bassa tensione.

Solo le microimprese (meno di 10 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 2 milioni di euro) titolari di almeno un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW.

Si precisa che per le restanti microimprese e per i consumatori domestici la scadenza per la definitiva cessazione del mercato di maggior tutela è fissata al 31/12/2022.

Il passaggio del contratto con il nuovo fornitore (il vincitore dell’asta)

Se alla data del 01/07/2021 l’impresa non ha ancora scelto un fornitore nel Mercato Libero, le verrà assegnato, in base alla zona in cui opera, un fornitore selezionato attraverso aste territoriali. Le condizioni contrattuali saranno allineate alle offerte PLACET di cui alla deliberazione 555/2017/R/COM riportate nel portale ARERA, ma sul prezzo incideranno ulteriori componenti legati alle aste.

Chi sono gli esercenti vincitori delle aste, che nei diversi territori gestiranno il “Servizio a Tutele Graduali a Regime” di fornitura di energia elettrica nel periodo 01/07/2021 – 30/06/2024 

Area territoriale

Fornitore

Veneto, Liguria, Trentino Alto Adige

A2A Energia S.p.A.

Puglia, Toscana

Iren Mercato S.p.A.

Lazio

A2A Energia S.p.A.

Lombardia senza il Comune di Milano

A2A Energia S.p.A.

Piemonte, Emilia Romagna

Axpo Italia S.p.A.

Comune di Milano, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta

Iren Mercato S.p.A.

Campania, Marche

Hera Comm S.p.A.

Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria

Hera Comm S.p.A.

Sicilia, Sardegna

Hera Comm S.p.A.

Si suggerisce alle imprese che sono ancora nel “Servizio a Tutele Graduali” di aderire al Consorzio CAEM che opera da 20 anni nel mercato elettrico e che negozia annualmente le tariffe per le forniture di energia elettrica e gas.

Informazioni possono essere chieste contattando

Casalatina Deborah – tel. 0444 168484

Chiara Dalle Nogare – tel. 0444 168408

Raumer Enrico – Tel. 0444 168469

Zanrosso Mirco – tel. 0444 168395

oppure inviando una richiesta di contatto alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.